Infiammazioni del cavo orale: fastidio e dolore spesso convivono


Che cos’è

L’infiammazione diffusa del cavo orale viene genericamente definita con il termine di stomatite, un processo infiammatorio che agisce sulle parti molli della bocca, cioè le mucose di rivestimento di gengive, interno delle guance, palato, superficie interna delle labbra e lingua.
La condizione, acuta o cronica, può essere circoscritta a specifiche aree della bocca: se aggredisce le gengive, per esempio, causa gengivite; se coinvolge la lingua, provoca glossite.

Come si manifesta

I sintomi più comunemente riscontrati sono alitosi, bruciore della bocca, gonfiore, arrossamento, sanguinamento, lesioni ulcerose o afte, dolore, in particolare durante la masticazione, e, nelle forme più gravi, ingrossamento dei linfonodi, febbre e difficoltà ad alimentarsi, deglutire o parlare.

Quali sono le cause

L’accumulo della placca batterica sulle superfici dei denti, se trascurata, può generare una reazione infiammatoria che si manifesta inizialmente sulle gengive adiacenti. I microrganismi che compongono la placca dimorano, comunemente innocui, nella bocca; tuttavia, la scarsa igiene orale, un’alimentazione ricca di zuccheri, un calo delle difese immunitarie e le malattie sistemiche possono alterare l’ambiente della bocca e rendere i microrganismi nocivi.
La presenza di germi patogeni può essere indotta, inoltre, dall’insorgenza di infezioni (batteriche, virali o fungine).
Altri fattori hanno un impatto sullo sviluppo delle infiammazioni del cavo orale: traumi meccanici – causati da apparecchi ortodontici o protesi dentarie inadatte o instabili –, sostanze irritanti, come il tabacco e le spezie, consumo di alcol, carenze di vitamine o di ferro, reazioni allergiche, ansia o stress.
Infine, carie, intossicazioni, disfunzioni ormonali o metaboliche e trattamenti prolungati con particolari farmaci possono contribuire alla degenerazione del processo infiammatorio.

I rimedi

Il tipo di trattamento è correlato alle cause e alla gravità dell’infiammazione. Per contrastare l’espansione si ricorre in genere a prodotti antisettici, che disinfettano il cavo orale. In caso di dolore, è opportuno utilizzare sostanze analgesiche e antinfiammatori ad azione locale che controllano sia il processo infiammatorio che il dolore.
Qualunque sia la forma e la causa, una regolare e accurata igiene orale è comunque indispensabile per impedire l’aggravarsi della condizione e per prevenire altre manifestazioni infiammatorie.
Le forme acute necessitano dell’intervento del medico, che prescriverà la terapia più idonea.